Sabato, Set 21st

Last update06:10:00 PM

CEQ PRESENTA DISCIPLINARE PRODUZIONE PER CONTROLLO OLIO D'OLIVA

Si è tenuto lunedì a Milano, nella cornice del Palazzo delle Stelline, il Forum Olio & Ristorazione, organizzato da Olio Officina. Tema dell’incontro, fare il punto sulla problematica della scelta degli oli di oliva da parte dei Ristoranti e delle opportunità di utilizzazione e presentazione ai clienti. Il Consorzio Ceq è stato chiamato a presentare il disciplinare di produzione posto in essere nell’ambito del programma europeo di realizzazione e gestione di sistemi di controllo dell’olio di oliva. Con l’occasione Ceq ha segnalato i passaggi essenziali nella catena di produzione, distribuzione e somministrazione degli Extra vergini in cui anche i ristoranti sono coinvolti responsabilmente per la corretta conservazione delle qualità nutrizionali e sensoriali. Un impegno fondamentale ha spiegato Ceq, che se sottovalutato può compromettere irreversibilmente la qualità degli Extra Vergini raggiunta dai fornitori e privare i clienti del piacere di apprezzare le fragranze nella loro intensità e sfumatura originaria. Cambiare i modi di gestire e presentare l’olio extra vergine nella ristorazione è parte delle ambizioni che Ceq si propone di realizzare con il lancio del sistema di certificazione previsto per la prossima campagna olearia. 

(30 maggio 2019)(riproduzione riservata)

CEQ, TAVOLA ROTONDA SULLA PUBBLICITA' CON LE ISTITUZIONI AL PALAZZO DELLE STELLINE


"sappiamo che comunicare l’evo non e' facile ma che sara' fondamentale farlo con efficacia nei prossimi anni, perche' se vogliamo costruire valore dobbiamo formare e informare i consumatori, con linguaggi e contenuti nuovi, piu' efficaci, convincenti e emozionali rispetto al passato. la qualita' media degli oli di oliva e' aumentata enormemente, si producono molti piu' extra vergini che in passato e tra gli extra vergini, sempre piu' prodotti si distinguono per proprieta' nutrizionali elevate e profili sensoriali complessi e intriganti. accettare di produrre meno e meglio per raggiungere l’eccellenza e' la nuova tendenza che ceq - consorzio italiano di garanzia dell’extra vergine di qualita' - ha anticipato gia' 15 anni fa. sulla sua strada e' arrivata anche l’associazione internazionale qvextra!, con soci in spagna, portogallo, tunisia e con la quale ceq condivide parametri qualitativi e sistema di controllo. occorrono nuovi linguaggi per comunicare ed esprimere le potenzialita' persuasive dei vantaggi salutistici e gustativi degli extra vergini di eccellenza, ormai trend universale che dall’italia si sta estendendo in tutto il mondo", e' quanto e' emerso - informa il ceq - nella tavola rotonda organizzata dal consorzio a palazzo delle stelline a milano nella cornice di olio officina festival, dedicata al tema della pubblicita', alla presenza di autorevoli esperti e rappresentanti delle istituzioni. 

"maria grazia MINISCI, presidente ceq, insieme a soledad SERRANO presidente qvextra, hanno presentato lo standard chimico-fisico e sensoriale dei bollini di qualita' e fatto il punto sull'impegno incessante comune dei due consorzi per ottenere un riconoscimento ufficiale dell'alta qualita' con la presentazione dello standard, approfittando della presenza di jaime LILLO, vicedirettore esecutivo e di abdelkrim ADÍ, capo unita' tecnica e ambiente del coi", spiega il ceq. "mariana MATOS, direttore generale di casa do azeite ha testimoniato l'enorme impegno dei produttori portoghesi, che negli ultimi anni stanno investendo in nuovi impianti e tecnologie alla ricerca di maggiore efficienza e qualita', con un cambio sensibile del ruolo del paese nella geografia produttiva mondiale", continua il consorzio. "lisa PAGLIETTI, economista fao, ha presentato i programmi di cooperazione che la sua organizzazione segue da diversi anni in tunisia e marocco, sottolineando il crescente entusiasmo che ha registrato tra gli operatori privati del settore e che ha portato giovani imprenditori a ottenere riconoscimenti internazionali per la qualita' dei propri extra vergini. un vero e proprio fenomeno che fao continuera' a sostenere nei prossimi anni in collaborazione con la banca europea della ricostruzione e sviluppo", aggiunge ancora il ceq. "CLAUDIO truzzi, responsabile qualita' metro italia, ha ribadito l'intenzione del suo gruppo di collaborare con ceq sempre piu' strettamente nel controllo qualita' e formazione interna e per arricchire le sue offerte di fascia alta; francesco TABANO - presidente di federolio - complimentandosi per l'iniziativa, ha sottolineato le potenzialita' comunicative insite nel bollino di qualita' comune dei due consorzi, indipendentemente dal riconoscimento ufficiale, incoraggiandone l'impegno per promuoverlo e il pieno supporto da parte della sua organizzazione", spiega il consorzio. "paolo MARIANI, presidente fooi, ha presentato il recente impegno del suo consorzio di filiera ad approfondire gli aspetti che compongono la qualita' del prodotto attraverso un comitato scientifico per facilitare la comunicazione con il consumatore finale. in tema di comunicazione, hanno sottolineato nelle conclusioni maria grazia MINISCI e soledad SERRANO, sarebbe opportuno semplificare il linguaggio per renderlo piu' comprensivo e immediato al consumatore, rispetto a quello autorizzato dai claims salutistici, che appaiono purtroppo poco spendibili perche' troppo scientifici", conclude il ceq. 

 

(6 febbraio 2019)(riproduzione vietata)

THE QVEXTRA! INTERNATIONAL-CEQ ITALIA ALLIANCE SETS OUT TO CONQUER USA AND JAPAN

JAPAN CAMPAIGN

As part of the European high-quality extra virgin olive oils campaign supported by the European Union (EU) during the period from November 9th till 12th, in-store promotions took place in 3 cities in Kanto region including Tokyo, Yokohama (Kanagawa Prefecture), and Omiya (Saitama Prefecture). Simultaneously, staff training for quality control and providing technical and practical knowledge of extra virgin olive oil including quality control. All the activities were conducted by olive oil specialists from Italy and Spain and they provided and enhanced the knowledge of extra virgin olive oil including nutritional, unique flavor, health benefits, and storage methods. 

IL 19 AD ANDRIA SEMINARIO CEQ SU PROSPETTIVE SETTORE, CON FIORILLO, ROSSI, MONINI, PANTALEO

il consorzio di garanzia dell'olio extravergine di oliva di qualita' (ceq) rende noto che si terra' il 19 settembre ad andria (bt) un seminario dal titolo "nuove tecnologie e modelli di consumo per gli extra vergini di alta qualita' italiani. un futuro all'insegna dell'innovazione", che avra' inizio ore 10:00 in contrada zagaria, all'azienda agricola del conte onofrio SPAGNOLETTI ZEULI. "per superare le vecchie consuetudini di consumo abbiamo bisogno di innovazioni e di creativita', dando piu' spazio a nuovi paradigmi dove la qualita' dell'olio extra vergine di oliva venga percepita come un valore da parte dei consumatori", sottolinea il consorzio, secondo cui "la scommessa che ci attende e' quella di riuscire a mantenere integri i profumi e le fragranze degli oli extra vergine di oliva fino all'atto del consumo, per sbalordire anche i consumatori comuni, poco abituati ad apprezzare tali percezioni". "il marchio collettivo di qualita' del consorzio, garantito da un capillare sistema di controlli, puo' essere un punto di partenza per valorizzare gli extra vergine di alta qualita' italiani e garantirgli quella percezione di alto valore che inseguiamo da anni", prosegue il consorzio, sottolineando che "in questa direzione, giocano un ruolo fondamentale tutti gli attori della filiera, anche e soprattutto la distribuzione e la ristorazione che con il loro impegno possono aiutare il consumatore a distinguere piu' consapevolmente. il seminario sara' l'occasione per un incontro tra produttori, confezionatori, grande distribuzione, ristoratori e universita', per aprire un confronto tecnico qualificato intorno al futuro degli extra vergine di alta qualita'". nell'ambito del seminario si svolgera' inoltre una tavola rotonda su "la differenziazione nei mercati di sblocco" alla quale parteciperanno il presidente ceq elia FIORILLO; il presidente confagricoltura puglia donato ROSSI, il titolare dell'azienda agricola san mauro maria grazia MINISCI; il presidente monini spa zefferino francesco MONINI; l'azionista della nicola pantaleo spa nicola PANTALEO e il titolare dell'azienda agricola conte spagnoletti zeuli il conte onofrio SPAGNOLETTI ZEULI. 

 

(15 settembre 2017)(riproduzione riservata)