Venerdi, Gen 19th

Last update11:42:22 AM

agra press Prime Pagine

OLIVERIO (PD), VOGLIO SOLO OTTIMIZZARE IL GRANDE LAVORO DI MARTINA, PER IL QUALE HO RICONOSCENZA E AMICIZIA


di Letizia Martirano

 

Come capogruppo del Pd in commissione agricoltura della Camera, Nicodemo Oliverio e' stato tra i piu' attivi parlamentari della XVII legislatura. In questa intervista, realizzata tra un impegno elettorale e un altro, il deputato calabrese riepiloga quanto governo e Pd hanno fatto per l'agricoltura e mette in evidenza quanto si dovra' fare nella prossima legislatura.

 

Finisce una legislatura che molti ritengono fortunata per l'agricoltura e la pesca. Lei cosa pensa?

Leggi Tutto...

PRESENTATO OGGI PROWEIN 2018. ITALIA CON 1700 ESPOSITORI

e' stato presentato prowein 2018, la manifestazione tedesca non aperta al pubblico, di carattere internazionale, giunta alla sua 25^ edizione, che si tiene dal 18 al 20 marzo, a dusseldorf. nel 2017 gli espositori sono stati 6016. quest'anno ne sono attesi circa 6600 in rappresentanza di 60 paesi. marius BERLEMANN, global head della wine & spirits, ha spiegato ai giornalisti italiani  che quest'anno 1700 espositori saranno  italiani, provenienti soprattutto da piemonte e toscana. altri 50 italiani - ha precisato - sono in lista di attesa perche' la fiera ha un progetto di ampliamento degli stand molto contenuto. rispetto ai 29 espositori italiani della prima edizione del 1993 la crescita italiana e' stata significativa ed il nostro paese insieme alla francia rappresenta quasi la meta' degli espositori. i produttori tedeschi sono circa 1000 mentre e' in crescita la presenza degli stati uniti, che sono il quinto paese in termini di presenza. quest'anno, ha spiegato BERLEMANN, e' stato dato piu' spazio alle aziende di l'australia, l'argentina, il cile, il canada, la nuova zelanda, il sud africa e l'usa. inoltre tra le novita' anche uno stand collettivo del governo giapponese sul tema sake come pure un grande stand dell'ungheria, con diversi tipi di acquavite di frutta, della marca palinka. tra le novita' e' da segnalare un padiglione specifico per craft spirits, craft beer & cider. ed uno spazio dedicato al bio con la presenza, fra l'altro, delle associazioni di agricoltura biologica di germania, italia e francia, e di numerosi espositori individuali provenienti da tutto il mondo. tutta düsseldorf - ha ricordato BERLEMANN - citta' fieristica leader, si muove intorno a prowein. nel 2017 i visitatori  sono giunti da olanda (12% del totale), francia (8%), belgio (7%), italia (6%), usa e gran bretagna (entrambi al 5%), spagna, austria e svizzera (rispettivamente al 4%) e danimarca (3%). sul fronte dell'interesse di prodotto spopolano i vini tedeschi (51%), italiani (42%), francesi (40%) e spagnoli (32%), seguiti, ma con distacco, da quelli neozelandesi e austriaci (entrambi al 18%), portoghesi e australiani (17%), sudafricani e californiani (16%).

 

(18 gennaio 2018) (riproduzione riservata)

SANT'ANTONIO ABATE, DELEGAZIONE COLDIRETTI E AIA GUIDATA DA MONCALVO E NOCENTINI IN VATICANO. OMELIA DI COMASTRI

una nutrita delegazione di allevatori della coldiretti e dell'aia (associazione italiana allevatori), guidata dai presidenti roberto MONCALVO e roberto NOCENTINI, accompagnati dal vicepresidente della confederazione ettore PRANDINI e dal direttore generale dell'aia roberto MADDE', si e' riunita nella basilica di san pietro e nell'antistante piazza pio XII per celebrare, come da tradizione, la figura di sant'antonio abate, protettore degli animali e degli allevatori (le foto dell'iniziativa sono su https://goo.gl/YqprGC). l'undicesima edizione della "giornata dell'allevatore", alla quale hanno partecipato allevatori provenienti da tutte le regioni d'italia, si e' aperta con una santa messa officiata dal cardinale angelo COMASTRI, vicario generale di sua santita' per lo stato della citta' del vaticano. nell'omelia il cardinale ha sottolineato l'importanza dei genitori e della famiglia e ricordato le origini contadine di papa giovanni XXIII. "voi in campagna avete una bella tradizione di fede, che mi auguro manteniate e con la quale mi auguro riusciate a contagiare anche le citta'", ha detto il cardinale. "sono le persone di campagna quelle che possono riportare la sapienza nella vita di oggi", ha tra l'altro affermato COMASTRI. la funzione religiosa si e' conclusa, come da tradizione, con la consegna di alcuni cesti di prodotti agroalimentari delle aziende associate, offerti al cardinale in segno di devozione. la giornata e' poi proseguita all'esterno della basilica, in piazza pio XII, dove l'aia e la coldiretti hanno allestito una "stalla sotto il cielo", che e' stata benedetta dal cardinale. "la tutela delle razze in via di estinzione e dell'importante patrimonio dell'allevamento italiano e' un risultato ottenuto grazie alla sapiente opera di circa 40mila agricoltori custodi", ha detto MONCALVO dal palco allestito al centro della piazza. "quello della biodiversita' - ha rimarcato - e' un patrimonio che l'italia dona al mondo grazie al lavoro di allevatori determinati, che spesso sono andati contro le dinamiche dei mercati mondiali mantenendo la nostra tradizione". "senza il lavoro degli allevatori e senza i loro animali non ci sarebbe il paesaggio italiano", ha aggiunto il presidente, ad avviso del quale gli allevatori "vanno messi nelle condizioni di rimanere sul territorio", garantendo loro un "giusto prezzo per la carne e il latte". "grazie agli accordi di filiera della coldiretti possiamo costruire una nuova stagione di dignita' per gli allevatori", ha concluso MONCALVO. "siamo qui perche' vogliamo ribadire alla cittadinanza l'importanza del ruolo degli allevatori", ha spiegato NOCENTINI. "il 2018 e' stato proclamato anno del cibo italiano e questo ci fa sentire ancora piu' piu' responsabilizzati e orgogliosi nel nostro ruolo di allevatori e agricoltori, primi anelli nella produzione degli alimenti per la popolazione", ha continuato il presidente dell'aia, evidenziando che "senza allevatori non ci sarebbe cibo". "in quest'anno passato abbiamo posto le basi per ridare forza alla nostra attivita', sottolineando anche agli occhi della comunita' scientifica e della pubblica opinione il nostro insostituibile ruolo a favore di un allevamento rispettoso del benessere animale, della sostenibilita' ambientale e della qualita' delle produzioni", ha aggiunto NOCENTINI. in rappresentanza dei comuni colpiti dal terremoto e' intervenuta l'assessore al territorio del comune di cascia daniela BENEDETTI. nella "stalla sotto il cielo" era presente un significativo spaccato della zootecnia e della biodiversita' nazionale, rappresentata da capi bovini, suini, ovini, equini e avicaprini, tra i quali le mucche pezzata rossa, maremmana e chianina, la pecora merinizzata, la capra girgentana, il maiale appulo-calabrese, il cavallo agricolo italiano da tiro pesante rapido, l'asino ragusano e curiose varieta' di conigli, oche e altre razze rare e particolari. la giornata di festa si e' conclusa con un corteo di cavalli e cavalieri composto, tra gli altri, da rappresentanze dei corpi a cavallo di forze armate e polizia e con la partecipazione del reggimento corazzieri a cavallo. in occasione dell'iniziativa, la coldiretti ha presentato il rapporto "gli animali nelle case degli italiani", dal quale emerge tra l'altro che "una famiglia italiana su tre  ospita in casa almeno un animale da compagnia, che nella meta' delle volte arriva da strutture di ricovero, quali canili o gattili, o e' stato salvato direttamente dalla strada, segnale di una sensibilita' crescente contro gli abbandoni, fenomeno sempre piu' stigmatizzato dalle campagne di informazione". (ab)

 

(17 gennaio 2018) (riproduzione riservata)