Sabato, Nov 18th

Last update05:39:22 PM

agra press Prime Pagine

AVIARIA, MINISTERI AGRICOLTURA E SALUTE AL LAVORO PER FONDO DA 20 MILIONI IN LEGGE DI BILANCIO

"un fondo da 20 milioni di euro per fronteggiare i danni subiti dalle aziende colpite da aviaria in italia. il governo, con i ministri delle politiche agricole maurizio MARTINA e della salute beatrice LORENZIN, sta lavorando nell'ambito della legge di bilancio per assicurare la realizzazione di questi interventi urgenti", rende noto il mipaaf, spiegando che "l'emendamento prevede da un lato il risarcimento dei danni economici subiti dalle aziende e investimenti nelle imprese avicole per misure di biosicurezza, comprese le spese sostenute per misure sanitarie; dall'altro il rafforzamento del sistema di sorveglianza e prevenzione dell'influenza aviaria". 

 

(17 novembre 2017)(riproduzione riservata)

PAC, PARTE AGRICOLA OMNIBUS A FINE NOVEMBRE IN AULA PE E IL 22 IN COMAGRI. SODDISFAZIONE DE CASTRO CHE SOTTOLINEA GRANDE LAVORO PER OTTIMIZZARE TEMPI BUROCRATICI

dopo il voto all'unanimita' del coreper2 (comitato dei rappresentanti permanenti degli stati membri) e il sostegno ottenuto anche dai presidenti dei gruppi politici del parlamento europeo, si conclude, con la validazione della plenaria, la fase autorizzativa dello stralcio del pacchetto agricolo dal resto del regolamento omnibus'. questa la dichiarazione del primo vice presidente della commissione agricoltura del parlamento europeo paolo DE CASTRO che prosegue: "la parte agricola, cosi' come approvata dalle tre istituzioni il mese scorso durante i triloghi, diventera' quindi un regolamento autonomo, di fatto una vera e propria riforma di meta' percorso della pac ed entrera' in vigore dal 1 ° gennaio 2018 come richiesto da tutto il mondo agricolo europeo, non appena saranno state completate le necessarie fasi procedurali". fasi procedurali che si avvieranno con il voto in commissione agricoltura il prossimo 22 novembre e si concluderanno con il voto del parlamento durante la sessione plenaria di fine novembre.

 

(16 novembre 2017)(riproduzione riservata)

XYLELLA, REGIONE PUGLIA STANZIA 5 MILIONI PER FONDO CONTRIBUTI, SODDISFAZIONE DI EMILIANO E DI GIOIA

un comunicato stampa della giunta della regione puglia informa che "la regione puglia stanzia 5 milioni e 100 mila euro per l'istituzione di un fondo per l'erogazione di contributi in favore delle imprese agricole danneggiate da 'xylella fastidiosa'. 'un ulteriore e significativo aiuto alle imprese agricole provate dalla batteriosi nel territorio salentino', dichiarano il presidente della regione puglia, michele emiliano, e l'assessore regionale alle risorse agroalimentari, leonardo di gioia, all'indomani dell'approvazione della delibera di giunta che prevede l'erogazione di contributi per la riduzione degli interessi passivi, al fine di agevolare le operazioni di credito delle imprese. 'si tratta di un importante risultato raggiunto con l'impegno di tutti i colleghi assessori, in particolare loredana CAPONE e michele MAZZARANO. il fondo, dapprima di 100 mila, euro per interventi finanziari in favore delle aziende agricole colpite dal fitopatogeno e' stato inserito nell'ultima legge regionale di assestamento e variazione di bilancio per l'esercizio finanziario 2017 e pluriennale 2017-2019. e ad oggi - sottolineano - e' integrato con una ulteriore dotazione di 5 milioni di euro, con l'obiettivo di incentivare l'allungamento del periodo dei piano di ammortamento, per un periodo pari al 100 per cento della durata residua dei mutui accesi, con il fine di ridurre gli interessi passivi nell'arco di tre esercizi finanziari. quest'ultima somma e' una parte delle risorse previste dal patto della puglia, siglato tra governo nazionale e regionale, con il quale sono stati assegnati 2,07 miliardi di euro, a valere sul fondo per lo sviluppo e la coesione (fsc), per interventi, tra gli altri, dedicati allo sviluppo e competitivita' delle imprese e dei sistemi produttivi'. la delibera detta, tra le altre cose, criteri e condizioni per la concessione dell'aiuto pubblico".

 

(08 novembre 2017)(riproduzione riservata)