Venerdi, Mag 25th

Last update05:45:13 PM

agra press Prime Pagine TESTIMONIAL D'ECCEZIONE PER LA XVII EDIZIONE DELLA SETTIMANA DELLA BONIFICA E DI TERR@EVOLUTE

TESTIMONIAL D'ECCEZIONE PER LA XVII EDIZIONE DELLA SETTIMANA DELLA BONIFICA E DI TERR@EVOLUTE

scrittori, storici, ambientalisti, politici di buona volonta' uniti per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla funzione strategica della bonifica. l'idea e' dell'anbi, l'associazione nazionale dei consorzi di gestione e tutela del territorio e delle acque, guidata da francesco VINCENZI che, questa mattina, nella storica sede romana di via di santa teresa, ha annunciato la XVII edizione della settimana della bonifica (19-27 maggio programma si www.anbi.it) e il festival della bonifica, in programma a san dona' del piave (24-27 maggio programma su www.festivalbonifica.it). "quest'anno, vogliamo raccontare i temi del futuro: l'acqua che con eccessi o carenze crea migrazioni, conflitti, problemi" ha sottolineato VINCENZI, ricordando che l'85% dell'agroalimentare italiano deriva da 3 milioni di ettari di terreni irrigati, dando lavoro a tre milioni di persone. la presentazione dei due appuntamenti e' stata l'occasione per un intervento di filippo GALLINELLA, deputato del movimento 5 stelle, che ha assicurato: "noi come forza politica ci siamo per affrontare i problemi" del futuro. il rapporto tra GALLINELLA e anbi si e' andato positivamente consolidando nel tempo, come hanno ricordato sia lo stesso deputato sia il direttore dell'associazione massimo GARGANO, che ha coordinato l'incontro. un rapporto culminato, sul finire della 17ª legislatura, in un lavoro comune per la messa a punto di un emendamento alla legge di stabilita' per scongiurare il fenomeno della subsidenza nel rovigino. anche legambiente tiene molto alle relazioni con l'anbi. lo ha evidenziato antonio NICOLETTI, responsabile nazionale aree protette e biodiversita' che ha insistito sul ruolo delle reti ecologiche, quali strumento del futuro ed ha affermato che "un'alleanza tra anbi e legambiente aiuta a superare alcune procedure d'infrazione come quella che riguarda natura 2000". il significato profondo di cosa abbia rappresentato e rappresenti ancora la bonifica e' emerso dalle parole dello scrittore antonio PENNACCHI, autore del romanzo "canale mussolini", dedicato alla bonifica della pianura pontina. con parole vere ha, oggi, rievocato malaria e poverta', rammentando ai presenti - tra loro molti deputati grillini - la valorosa storia della costruzione dei canali nella pianura pontina ad opera, per lo piu', di operai veneti. giuseppe ROMANO, presidente dell'anbi del veneto e la storica elisabetta NOVELLI, curatrice di "terr@volute", hanno spiegato il senso dell'azione congiunta tra l'associazione delle bonifiche veneta e universita' degli studi di padova, il cui obiettivo comune e' mostrare che le radici della modernita' e dell'efficacia dell'opera consortile affondano in una storia antica e complessa. i consorzi di bonifica non sono, come qualcuno in passato ha voluto far credere un "retaggio del ventennio", ma sono invece eredita' di qualcosa di piu' antico, che nell'epoca moderna ha avuto inizio con la realizzazione del canale cavour, ha puntualizzato GARGANO.

 

(16 maggio 2018)(riproduzione riservata)