Martedi, Ott 23rd

Last update05:46:16 PM

agra press Prime Pagine CENTINAIO, COSTA, DE PETRIS E PECORARO SCANIO A PRESENTAZIONE CAMPAGNA #STOPINCENDI2018 DI FONDAZIONE UNIVERDE

CENTINAIO, COSTA, DE PETRIS E PECORARO SCANIO A PRESENTAZIONE CAMPAGNA #STOPINCENDI2018 DI FONDAZIONE UNIVERDE

si e' svolta nella sala caduti di nassyria del senato la presentazione della campagna #stopincendi2018 promossa dalla fondazione univerde, durante la quale sono intervenuti il ministro delle politiche agricole gian marco CENTINAIO, il ministro dell'ambiente sergio COSTA, la senatrice loredana DE PETRIS (misto), la senatrice paola NUGNES (m5s), il presidente della fondazione univerde alfonso PECORARO SCANIO, il generale antonio RICCIARDI comandante dei carabinieri forestali, il responsabile ambiente di coldiretti stefano MASINI e il testimonial della campagna jimmy GHIONE. con la campagna #stopincendi2018 "rilanciamo il tema della prevenzione" e "cercheremo di segnalare le situazioni che non vanno ma vorremmo anche premiare le best practice di amministrazioni locali che fanno cose buone", ha detto aprendo i lavori PECORARO SCANIO, evidenziando l'importanza di "utilizzare al meglio la tecnologia" e di investire su attivita' di agricoltura multifunzionale quale strumento di tutela delle aree boschive. la senatrice DE PETRIS ha osservato come "la prevenzione non si fa solo sul territorio ma serve che tutti gli enti preposti si prendano le loro responsabilita'", ribadendo che "l'uso delle tecnologie e' fondamentale". "coi cambiamenti climatici dobbiamo rendere permanente la capacita' di intervento e prevenzione perche' ci troveremo sempre davanti ad eventi estremi", ha aggiunto. il ministro CENTINAIO si e' detto favorevole a "farci aiutare dagli agricoltori nella tutela del territorio" osservando pero' che "bisogna cambiare anche la mentalita' di chi opera sul territorio". "se andiamo avanti ad importare prodotti dall'estero i nostri agricoltori avranno piu' tempo per pulire i boschi che per fare agricoltura", ha poi aggiunto, evidenziando che per i piromani "ci deve essere la certezza della pena; quando viene preso il colpevole non ci devono essere ne' se ne' ma; dobbiamo capire se le leggi sono efficaci e se vengono applicate quando sono in vigore". chiudendo i lavori, il ministro COSTA ha fatto notare la necessita' di "togliere cio' che puo' innescare l'incendio", quindi di occuparsi non solo della manutenzione del bosco ma anche dei rifiuti che vi sono abbandonati. "visto che vogliamo essere il governo del cambiamento vogliamo ragionare su progetti speciali extra budget", ha proseguito il ministro, evidenziando che "i soldi pubblici ci sono ma bisogna saperli spendere; noi abbiamo 1,2 mld per la tutela idrogeologica e sto provando a riportarli al ministero dell'ambiente perche' deve esserne parte fondamentale la tutela del bosco". "forse va data una visione ambientale e non solo economica al testo unico forestale", ha concluso COSTA.

 

(13 giugno 2018)(riproduzione riservata)