Mercoledi, Nov 21st

Last update05:38:04 PM

agra press Prime Pagine PRESENTATA 8^ EDIZIONE "MEDITERRANEO DA REMARE" DI MAREVIVO E FONDAZIONE UNIVERDE. INTERVIENE MINISTRO COSTA

PRESENTATA 8^ EDIZIONE "MEDITERRANEO DA REMARE" DI MAREVIVO E FONDAZIONE UNIVERDE. INTERVIENE MINISTRO COSTA

"penso nelle prossime settimane di incanalare la prima legge sul mare che parli della plastica", nella quale "inseriremo anche il primo step dell'economia circolare cioe' il riuso e il reimpiego delle plastiche", ha annunciato il ministro dell'ambiente sergio COSTA, intervenendo alla presentazione dell'8^ edizione della campagna di sensibilizzazione alla tutela del mare "mediterraneo da remare", promossa da marevivo e fondazione univerde cui ha aderito anche la guardia costiera. il ministro ha poi reso nota la sua intenzione di preparare un'altra norma che permetta ai pescatori, dei quali - ha evidenziato - "il 50 % del pescato e' plastica" di portare a terra i rifiuti recuperati senza che essi vengano considerati trasportatori illegali. "l'italia e' un palcoscenico a livello mondiale, noi andiamo a dire come si puo' fare a tutelare l'ambiente perche' le capacita' ce le abbiamo", ha aggiunto COSTA. alla presentazione sono intervenuti anche il presidente della fondazione univerde alfonso PECORARO SCANIO, il presidente dell'associazione marevivo rosalba GIUGNI, l'ammiraglio giovanni PETTORINO comandante generale del corpo delle capitanerie di porto, il presidente della federazione italiana canoa kayak luciano BUONFIGLIO e il testimonial della campagna e il campione mondiale di canottaggio bruno MASCARENHAS. "l'impatto ambientale dell'inquinamento da plastiche e' devastante e rischia di compromettere i gia' fragili equilibri degli ecosistemi e degli habitat naturali di migliaia di specie animali", ha fatto notare PECORARO SCANIO, spiegando che a fine luglio la barca "mediterraneo da remare" partira' dall'isola della maddalena per attraccare a monte carlo. "dobbiamo cercare di eliminare gli 'statarelli' di plastica nel mediterraneo", ha aggiunto. "con un ministro cosi' determinato si puo' fare tanto", ha affermato GIUGNI, evidenziando che "noi della plastica ci occupiamo da 35 anni e quando abbiamo cominciato ci prendevano in giro". "oggi proprio con la capitaneria di porto abbiamo firmato un protocollo d'intesa" che prevede "programmi e iniziative volte a favorire la ricerca scientifica, lo studio dell'ambiente marino, la biodiversita' e la promozione delle aree marine protette", ha proseguito GIUGNI, per la quale "noi dobbiamo acculturare le persone, i nostri amministratori e chi ha la responsabilita' delle leggi". "e' necessario unire le forze a tutela dell'ambiente marino e questa iniziativa 'rema' nella giusta direzione, consolidando un'importante sinergia", ha rilevato PETTORINO, sottolineando la necessita' di educare i giovani, i quali "quando ascoltano dell'ambiente lo fanno con attenzione perche' ambiente uguale futuro". e' stata poi presentata la nuova "divisione canoa e kayak" di marevivo che operera' al fianco di "mediterraneo da remare" per contrastare l'inquinamento marino. erano presenti, tra gli altri, la deputata rossella MURONI (leu), l'eurodeputato dario TAMBURRANO, che ha svolto un breve intervento, e il presidente della lipu fulvio MAMONE CAPRIA. 

 

(28 giugno 2018)(riproduzione riservata)