Venerdi, Feb 15th

Last update04:44:08 PM

agra press Prime Pagine RELAZIONE CORTE DEI CONTI SU ISMEA, GESTIONE ASSICURA EQUILIBRIO ECONOMICO E FINANZIARIO E TRASPARENZA PROCEDURE

RELAZIONE CORTE DEI CONTI SU ISMEA, GESTIONE ASSICURA EQUILIBRIO ECONOMICO E FINANZIARIO E TRASPARENZA PROCEDURE

la corte dei conti  ha pubblicato  la relazione 2017 sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria dell'istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare-ismea (delibera n.8/2019). dalla relazione emerge che l’istituto ha consolidato l’assetto organizzativo e procedurale a seguito dell’attribuzione dei nuovi compiti e delle nuove funzioni derivanti dell’accorpamento delle societa' isa e sgfa, disposto dalla legge di stabilita' 2016, e ha rafforzato i presidi interni con l’adozione del regolamento di amministrazione e contabilita', del regolamento di organizzazione e funzionamento e del nuovo sistema di controllo interno. dal punto di vista operativo – evidenzia la corte dei conti - l’ente ha proceduto alla revisione degli strumenti in favore delle imprese, rafforzandoli in base ai principi di semplificazione, di trasparenza e di informatizzazione delle procedure. in quest’ottica, tra l’altro, e' stato garantito l’equilibrio economico e finanziario dell’ente, ultimando il processo di razionalizzazione e riduzione dei costi a seguito dell’accorpamento disposto dalla legge di stabilita' del 2016, ed e' stata data piena operativita' alla banca delle terre istituita presso l’ismea dall’articolo 16 della legge 154/2016. per quanto concerne la politica di riduzione dei costi di gestione, il rapporto tra tali costi ed il valore della produzione e' sceso dal 3,8% del 2015 al 2,9%. infatti, grazie ad una spending review rigorosa ed efficace, l’istituto ha raggiunto e superato l’obiettivo triennale di riduzione del 29% rispetto al 2015, riducendo ulteriormente tali costi. le azioni realizzate nell’ultimo triennio – sottolinea la corte dei conti - hanno avuto un impatto positivo anche sulla struttura patrimoniale e finanziaria dell’ente in termini di maggiore autonomia finanziaria: il rapporto del patrimonio netto sul totale attivo e' cresciuto dal 64,8% al 65,7%, mentre l’incidenza dei debiti finanziari sul totale attivo e' scesa dal 9,1% all’ 8%.

 

(11 febbraio 2019)(riproduzione riservata)