DE GASPERIS (FILBI-UILA), I CONSORZI SERVONO AL PAESE, AI CONSORZI SERVE RINNOVARE IL CONTRATTO

"la bonifica veneta rappresenta un patrimonio importante e virtuoso per il sistema consortile e per tutto il paese. la scelta di questa regione e, in particolare di san dona' di piave, per il nostro consiglio nazionale non e' dunque casuale. il paese ha bisogno di ripartire dagli esempi positivi che emergono dai nostri territori e dalla nostra storia. ripartire da quelle realta' che rappresentano chiari esempi di buone pratiche e costituiscono la ricchezza e l'originalita' del nostro impianto normativo", ha affermato il segretario generale filbi uila gabriele DE GASPERIS nella sua relazione alla tre giorni di consiglio nazionale (13-15 marzo) che si svolge a san dona' di piave. "i cambiamenti climatici, e i sempre piu' frequenti fenomeni metereologici, come ricordato anche dal presidente della repubblica MATTARELLA, hanno sempre piu' un impatto devastante per il nostro fragile territorio, per la sicurezza dei cittadini e, in generale, per il paese. in questo contesto, i consorzi di bonifica, una delle poche realizzazioni di federalismo fiscale e figli di una grande intuizione che ha fatto, in tempi non sospetti, della sussidiarieta' una pratica di buongoverno dei territori, costituiscono, a nostro avviso, il principale baluardo per la difesa del suolo e la gestione degli effetti dei mutamenti climatici. per tali ragioni" ha continuato il segretario generale filbi evidenziando che "ne va rilanciata l'operativita' e garantito il necessario sostegno finanziario regione per regione. in tal senso, le iniziative dei governi degli ultimi anni, dal piano invasi al progetto proteggitalia, ci danno conferma che la direzione da noi indicata e' quella giusta: per mettere in sicurezza l'italia e' necessario investire in quella che e' la nostra prima infrastruttura, ovvero il territorio". "insieme al rilancio dei consorzi di bonifica, e' necessario ripartire dalle competenze e dall'impegno dei dipendenti che ne animano l'azione in ogni realta' e che molto spesso si trovano ad operare come e veri e propri medici dei territori" ha spiegato DE GASPERIS precisando che per questa ragione il focus del consiglio nazionale sara' da un lato l'approfondimento tecnico dei temi di attualita' come il reddito di cittadinanza e quota 100 e, dall'altro, la riflessione sul rinnovo del ccnl. "infatti, come i consorzi sono necessari al paese, ai consorzi serve un proficuo rinnovo del contratto" ha concluso DE GASPERIS precisando che "la trattativa, appena aperta, dovra' rispondere alla fame di partecipazione da parte dei lavoratori e alla necessita' di migliorare salario e organizzazione del lavoro".

 

 

(15 marzo 2019)(riproduzione riservata)