Giovedi, Giu 22nd

Last update07:01:21 PM

agra press Programma Editoriale

Programma Editoriale 2017

di Letizia Martirano

Con il 2017 AGRA PRESS entra nel suo cinquantacinquesimo anno di vita.

Più di mezzo secolo in cui l'informazione scritta si è trasformata radicalmente.

Anche quest'anno ci saremo con il nostro modo di essere, rispettoso di noi stessi e dei nostri tanti lettori, così diversi tra loro ma accumunati dalla voglia di conoscere e farsi conoscere.  

Per soddisfare questa esigenza AGRA PRESS continua a avere come obiettivo un'informazione credibile, senza trucco e parrucco seppure talvolta non immediatamente gratificante.

Per ottenere questo risultato e' inutile nascondere che dobbiamo mettercela tutta soprattutto nel contrastare o almeno contenere la crescente  tendenza alla disinformazione. 

Sempre più spesso il vero e il falso si mischiano subdolamente, danneggiando  chi - privato imprenditore, politico, sindacalista - da una notizia fa dipendere una  decisione.    

In questo senso giungono opportune e sono di conforto le parole del  presidente del consiglio Paolo Gentiloni che, nella conferenza stampa di fine d'anno, ha asserito che "i mezzi di informazione seri", "ci impediscono l'assuefazione alla post verità".

Per questo motivo sono necessari filtri indipendenti, autorevoli e certificati che possano, mettendo i fatti in una determinata prospettiva, offrire, come AGRA PRESS fa quotidianamente pur con i suoi limiti, un panorama realistico di quanto va accadendo nei diversi ambiti istituzionali e non.

Siamo anche convinti che sia opportuno sempre mettere in relazione - con metodologie non casuali - il più piccolo degli avvenimenti domestici con ciò che avviene a livello internazionale perché proprio nel settore agricolo e della pesca i due estremi si vanno sempre più intrecciando e toccando quotidianamente.

Anche nel 2017 le notizie saranno diffuse con tutti i mezzi e con tutta la rapidità possibile.

Uno dei nostri obiettivi per l'anno che viene è integrare sempre più i diversi strumenti di comunicazione che sono attualmente a disposizione: da Twitter a Whatsapp, dalle e-mail a Facebook, dagli SMS al nostro sito.

L'impegno è utilizzare tutti questi attrezzi di lavoro non come fine ma come mezzo per offrire contenuti e dare visibilità ai nostri abbonati. 

Operazione non semplice, ma ancora una volta resa possibile dal non avere un solo padrone.

Sempre coscienti di essere un piccolo anzi minuscolo veliero tra giganti, pensiamo che il conoscere per deliberare, di einaudiana memoria, è un sentiero luminoso da percorrere senza esitazione.

Anche nel 2017 il prezzo degli abbonamenti ai diversi servizi e’ stato  mantenuto ad un livello molto abbordabile  rispetto alla riconosciuta qualità dei nostri contenuti garantita da giornalisti professionisti.

Rimanere in equilibrio tra canoni di abbonamento equi e un bilancio in pareggio non è facile, ma vogliamo farcela, grazie anche alla fiducia che ci viene accordata dai nostri vecchi e nuovi abbonati. 

Nell'augurare a tutti un felice 2017 vi diamo appuntamento al 3 gennaio.